India, Purnea: diamo luce ai bambini dell’ostello

OLYMPUS DIGITAL CAMERAA Purnea ci sono dei bambini che vogliono studiare, ma la fornitura di corrente elettrica è troppo discontinua per consentirgli di sfruttare anche le ore serali. Diamo a chi li segue un aiuto per installare un generatore elettrico e sopperire a queste difficoltà. Sono necessari 3.000 euro (sigla progetto 806G).

La Diocesi di Purnea è una giovane diocesi creata da papa Giovanni Paolo II nel 1998 e si trova nella parte nord-orientale del Bihar (India). La sua popolazione è divisa in caste e tribù. Le caste superiori indù sono istruite, possiedono le terre e le altre risorse. La gente delle caste inferiori è analfabeta ma sta economicamente meglio dei tribali. Dal Bangladesh sono arrivati dei musulmani e sono diventati anche loro oppressori dei tribali. Quest’ultimo gruppo si trova in una situazione davvero penosa per l’estrema povertà: soltanto alcuni possiedono un po’ di terra, mentre la maggioranza ricava il sostentamento dal lavoro a giornata. Inoltre molti proprietari terrieri e usurai li truffano, approfittando del fatto che sono quasi tutti analfabeti, e i poveri si ritrovano pieni di debiti.

india-purnea-gen-2Il modo più efficace per migliorare la situazione di questi poveri è l’istruzione e la chiesa di Purnea ha tre scuole per la formazione e la crescita culturale dei bambini tribali, qualunque sia la loro fede. Negli ostelli i ragazzi e le ragazze sono sotto le nostre cure. La scuola San Pietro dà istruzione a 1.400 bambini provenienti da cittadine e villaggi della diocesi. L’ostello ospita 314 bambini tribali provenienti dai villaggi più lontani, che appartengono a famiglie povere non in grado di pagare la retta della scuola e dell’ostello.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl problema principale dell’ostello è la scarsa e irregolare fornitura di energia elettrica da parte della società statale, che ostacola lo svolgimento delle attività didattiche durante il giorno ma soprattutto la sera. L’alimentazione elettrica è molto instabile, la sera i bambini rimangono al buio e non possono studiare e così è molto difficile assisterli nel loro percorso di crescita. Il momento migliore per lo studio è sprecato e questo succede regolarmente. Questo disagio si potrebbe superare con l’acquisto di un generatore elettrico.

(mons. Angelus Kujur s.j., vescovo di Purnea)

Dona subito luce ai bambini di Purnea! (tramite PayPal)

(puoi anche effettuare un’offerta tramite bollettino postale o bonifico)

Una risposta a India, Purnea: diamo luce ai bambini dell’ostello