Estate 2014

Estate2014

Quando Kum Kum Kumari, lo scorso anno, arrivò al nostro ostello da un remoto villaggio di famiglie povere e analfabete, non riusciva neanche a pronunciare il proprio nome ed era molto scontrosa. Ora è capace di leggere e scrivere oltre che di prendersi cura della propria igiene personale. Le piace pettinarsi i lunghi capelli, cantare, danzare e pregare. Grazie alla formazione ricevuta i suoi progressi sono stati impressionanti e la sua crescita integrale è stata resa possibile dall’aiuto del “Gruppo India”.

Far frequentare la scuola a Esther Ankita era un grande sogno per la sua famiglia, che vive alla giornata in un povero villaggio e non ha le possibilità di sostenerne la spesa. Inoltre la bambina sembrava aver poca voglia di studiare. Grazie al “Gruppo India” è stata accolta nell’ostello e in un anno e mezzo è diventata una delle allieve più brillanti della scuola St. Mary: eccelle in inglese, musica e danza. Guida il coro e, quando può, legge le letture in chiesa e serve la messa. Il suo comportamento e la cura di sè sono esemplari.

Nel visitare qualche mese fa la diocesi di Buxar, nel Bihar, nord dell’India, alcuni componenti del “Gruppo India” hanno potuto constatare di persona i cambiamenti che piccole somme possono consentire a Kum Kum ed Esther, ai loro 316 compagni di scuola (ospitati nei 5 ostelli sostenuti) e a tante migliaia di bambini e bambine, di cui il “Gruppo India” si prende cura in decine di località del mondo.

Esther e Kum KumL’iniziativa della “ADOZIONE – BORSA DI STUDIO” dopo oltre trent’anni continua a consentire di assicurare il cibo quotidiano, l’alloggio e la formazione scolastica a giovani e bambini di tante località, che nel tempo vedono cambiare le proprie condizioni di vita, anche grazie al miglioramento delle condizioni igieniche e sanitarie.

In queste pagine presentiamo in sintesi quanto è stato possibile realizzare nel 2013 (grazie all’aiuto di tanti benefattori e l’attenzione al miglior utilizzo dei fondi disponibili) ma rilanciamo anche l’appello a sostenere i tanti bambini che attendono il nostro aiuto, presentando solo alcune delle iniziative vecchie e nuove che bussano alla nostra porta.

Da sempre la “adozione – borsa di studio” non significa solo un aiuto economico, ma l’impegno a una amicizia con l’Altro anche ignoto, all’apertura del cuore, al cambiamento di vita.

Così mentre auguriamo a tutti voi un periodo di meritato riposo confidiamo che anche in questi mesi estivi non farete andare in vacanza la solidarietà!

Scarica la newsletter completa! (formato PDF)