Avviso Togo

Testimonianze Nella pagina delle “Lettere dalle missioni” il grazie giunto dal Togo…

Natale 2016


I doni ricevuti e la misericordia donata

Quanti doni abbiamo ricevuto nella nostra vita? Forse il pensiero corre a quelli materiali, quelli piccoli e grandi, che ci sono stati offerti in diverse circostanze. Certamente pensiamo anche ai doni non materiali, che spesso sono quelli più importanti: l’amore che abbiamo ricevuto, le esperienze che abbiamo vissuto, l’insegnamento di persone speciali.

Al termine dell’anno giubilare della Misericordia, il S. Natale ci offre, ancora una volta, l’occasione per meditare sul mistero del dono. Gesù, piccolo e povero, in mezzo agli uomini è il segno dell’Amore di Dio per ciascuno di noi. È un dono grande sul quale riflettere nel silenzio della preghiera, per continuare il cammino di conversione, che Papa Francesco ci ha proposto anche come responsabilità personale che si fa corresponsabilità comunitaria.

La chiusura delle porte giubilari deve lasciare spalancate le porte del nostro cuore: ciascuno di noi è chiamato a essere “soglia”, attraverso la quale la Misericordia di Cristo è libera di entrare e uscire, in una dinamica continua di dono e accoglienza dell’Amore di Dio. Il dono comporta responsabilità: siamo chiamati a usare bene quel che abbiamo e i talenti ricevuti e – a nostra volta – offrire agli altri un segno di noi. D’altra parte abbiamo certamente tante volte sperimentato che “è più bello donare che ricevere”.

2016natale_2Il Gruppo India, anche nell’anno trascorso, si è fatto strumento per far giungere a migliaia di bambini e alle loro famiglie quel che generosamente è stato donato. Lo ha fatto – come sempre – mantenendo un contatto diretto con i missionari, assicurando l’effettiva realizzazione delle attività e delle opere e contenendo al massimo le spese di gestione. Ci piace offrire in queste pagine qualche piccola eco del molto di più che è stato fatto e, al tempo stesso, presentare altre necessità. È un viaggio ideale attraverso tanti Paesi e volti di fratelli, che non abbiamo bisogno di conoscere per amare e sostenere con il dono materiale ma, soprattutto, in quell’unione di preghiera e solidarietà, che è alla base della proposta del Gruppo India. Un viaggio che continua ogni giorno nel sito internet, che stiamo aggiornando e vi invitiamo a visitare.

Tra i ringraziamenti che ci giungono da tante parti del mondo, facciamo nostre le parole di una giovane volontaria in una delle missioni aiutate in Africa: “…Io sono il tramite, ma siete voi che avete fatto tantissime belle cose con i soldi che mi avevate dato prima di partire. Aiutare qua non è sempre facile, ma di certo… quell’anziana mamma all’ospedale quel giorno non aveva niente da mangiare e voi gliene avete dato, quel padre di famiglia aveva bisogno di 8 euro per iniziare un commercio per dare da mangiare ai suoi figli e voi glieli avete dati, a una casa mancavano porte e finestre e voi le avete messe. E quante caramelle, quanti sorrisi, quanti piatti di riso avete regalato! Impossibile elencare tutto! Io dico sempre che sono piccoli gesti che non cambieranno il mondo intero, ma danno vita, danno gioia a chi li riceve. E la gioia porta la pace e la pace leva le ingiustizie, e la pace rende felici e la felicità contagia il mondo intero! Grazie ad ognuno di voi!

A tutti un augurio sincero di Buon Natale!

Scarica la newsletter completa! (formato PDF)

Nepal: aule prefabbricate per continuare gli studi

nepal-prefabbricato1Le generose offerte ricevute per il Nepal dopo il nostro appello nella circolare Estate 2015 e sul sito sono state inviate alla scuola San Saverio a Godavari, gestita dai Gesuiti. Questi fondi sono serviti a far fronte alle prime emergenze e poi a costruire un prefabbricato che ospita 6 aule scolastiche, in sostituzione di quelle distrutte dal terremoto, in modo da poter continuare l’attività scolastica. L’intervento è stato tempestivo, ma solo ora possiamo mostrarvi alcune foto e trasmettere il grazie ricevuto.

 Godavari è un villaggio a 15 km da Kathmandu, dove il governo nel 1952 mise a disposizione dei gesuiti un terreno, alcuni vecchi edifici e stalle per cavalli. In breve tempo qui sono sorte una scuola e una struttura residenziale con convitto che oggi ospita 250 ragazzi. La scuola accoglie ragazzi di famiglie di buon livello sociale, ma anche un considerevole numero di ragazzi poveri per incoraggiarli a studiare e costruirsi un futuro.

Continua a leggere

Pozzi in Bihar

il pozzo di Buxar

il pozzo di Buxar

Nell’estate del 2014 avevamo raccolto l’appello del vescovo mons. Sebastan Kallapura per la costruzione di due pozzi nella sua diocesi, a Buxar e Belaon. Ora i due pozzi sono attivi e possiamo condividere la gioia di queste due parrocchie.

Le missioni di Buxar e Belaon della diocesi di Buxar (Bihar, India) ringraziano il Gruppo India per la generosa assistenza nello scavo dei due pozzi. In poche parole, non avremmo l’acqua senza l’aiuto del Gruppo India. Grazie Gruppo India per la tua tempestiva assistenza.

Il progetto dei pozzi era di primaria importanza per questi due posti, sia per avere acqua potabile che per l’irrigazione. Gli abitanti e soprattutto i bambini sono estremamente felici di avere l’acqua che è fonte della loro vita e li sostiene nella crescita. L’acqua pura e potabile era un sogno per questi bambini, perché il vecchio pozzo, poco profondo, era contaminato e l’acqua conteneva arsenico. Questo progetto è un’ancora di salvezza per i nostri bambini, per lo staff e tutti gli abitanti che vengono in questi luoghi per l’acqua. Ogni pozzo donato dal Gruppo India consente a migliaia di persone di estinguere la propria sete ogni giorno e lo farà ancora negli anni futuri. Non è un miracolo? Non è salvare delle vite? Grazie al Gruppo India noi abbiamo profonde e buone sorgenti d’acqua sia a Buxar che a Belaon. Continua a leggere

Il Gruppo India è su Twitter

bbi-due-poveriDa oggi il Gruppo India è anche su Twitter con l’account @gruppoindia.

Uno strumento in più per diffondere la nostra voce e farci conoscere perché la strada da percorrere è ancora lunga! Sono milioni i bambini che aspettano di essere nutriti, curati, scolarizzati; tanti i progetti da sostenere regolarmente, ogni anno, e tanti anche quelli in attesa di essere appoggiati.

Insieme possiamo e vogliamo fare di più. Le modalità sono infinite… Twitter e Facebook sono tra queste, aiutateci a passare parola!

Ospedale di Ngaoundal

Ngaoundal inaugurazioneL’ospedale di Ngaoundal, costruito anche con il supporto del Gruppo India, è in funzione! Il 1° aprile 2016 è stato inaugurato, con la visita delle autorità, e il 4 aprile ha iniziato ufficialmente l’attività. Il 28 aprile c’è stato il primo intervento chirurgico, eseguito con la collaborazione di un medico italiano, impegnato in un periodo di volontariato. È una grande soddisfazione per le Suore della Carità di S. Giovanna Antida che hanno sempre creduto nella necessità di quest’opera e nel supporto della Provvidenza che si è manifestata tramite l’aiuto di tanti amici, del Gruppo India e di tante altre associazioni. Nessuno avrebbe potuto da solo costruire un intero ospedale, ma l’aiuto di tanti ha reso questo sogno una realtà.

Il grazie delle Suore e soprattutto di quanti hanno già beneficiato di questa struttura o che sanno che potranno usufruirne in caso di bisogno, giunge attraverso questa buona notizia e le foto che testimoniano la realizzazione del sogno.
Continua a leggere

Il tuo 5 x 1000 al Gruppo India

La tua firma moltiplicherà la solidarietà

5x1000 2015

Per devolvere il tuo 5×1000 a favore del GRUPPO INDIA ONLUS, nella dichiarazione dei redditi – modelli CUD, UNICO o 730 – firma nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale”.

Riporta il codice fiscale del GRUPPO INDIA:

97083850582

 Diffondi l’iniziativa tra i tuoi familiari e amici. Grazie!

Un modo per aiutare che non ti costa nulla!

Scarica il volantino con tutte le indicazioni per coinvolgere colleghi, amici, parenti…

 

Il Gruppo India è una ONLUS!

Si è concluso il processo di riconoscimento del Gruppo India come ONLUS! Tutte le offerte inviate dopo il 2/10/2014  al Gruppo India sono detraibili/deducibili, senza la necessità di effettuare queste donazioni tramite il MAGIS come avveniva fino a settembre 2014. Stiamo predisponendo il nuovo materiale, in cui sarà inserita la corretta dicitura, che sarà allegato alla circolare di Natale 2014.

Ovviamente le offerte per il Gruppo India già inviate tramite il MAGIS e quelle che arriveranno in questa forma nei prossimi mesi arriveranno comunque a noi e soprattutto saranno devolute ai progetti da voi indicati. Preghiamo tutti voi di tener presente questa novità e modificare (qualora fosse necessario) il modo di inviare il vostro dono:

  • versando sul conto corrente postale n.13827001, intestato a GRUPPO INDIA Via degli Astalli, 16 – 00186 Roma
  • con assegno bancario non trasferibile o con bonifico bancario sul nostro conto corrente bancario intestato a Comitato Gruppo India presso Banca Popolare di Bergamo/Credito Varesino, Filiale di Roma – Torre Argentina
    c/c 5001 ABI 05428, CAB 03206 – CIN T
    IBAN: IT32 T054 2803 2060 0000 0005 001
    BIC: BEPOIT21765