Progetti realizzati

India, Guntur: altri 10 chioschi per l’autonomia

Guntur microimprese_08Si è ormai concluso anche il secondo progetto di microcredito per rendere autonome le persone con disabilità a Guntur (Andhra Pradesh, India). Un primo progetto era stato realizzato nel 2014 e visto il buon risultato è stato riproposto con le stesse modalità a distanza di tre anni.

Ne hanno beneficiato 10 persone tra i 18 e 35 anni, che hanno dapprima seguito dei corsi di gestione aziendale e legislazione e poi sono stati aiutati a scegliere in quale settore commerciale avviare la propria impresa, a installare il chiosco e comprare le merci per iniziare l’attività. Ora tutti e 10 hanno raggiunto un’autonomia economica, ma sono continuamente seguiti dal servizio diocesano che ha organizzato il tutto e richiesto il nostro supporto economico per monitorare l’esito del progetto.

Grazie a tutti coloro che hanno collaborato!

Guntur microimprese_14 Guntur microimprese_01 Guntur microimprese_09

Thokavaripalem, India: acqua e toilette per la scuola

India Guntur Thokavaripalem 15A fine 2016 vi avevamo parlato di Thokavaripalem, una piccola missione nella Diocesi di Guntur, Andhra Pradesh. La scuola della missione, unica struttura educativa anche per i villaggi vicini, non disponeva di acqua e servizi igienici.

Siamo felici di informarmi che il progetto è stato completato! Con il vostro generoso aiuto, subito trasmesso a Thokavaripalem, hanno potuto installare i sanitari (due toilette e urinali) e provvedere acqua potabile, grazie a un sistema a osmosi inversa da 500 litri. Così i maggiori problemi della scuola sono ora risolti:

Vi ringraziamo con gratitudine per i vostri sacrifici e abbiamo spinto i nostri ragazzi a pregare per tutti i donatori che hanno reso possibile questo regalo. Ora la scuola è più confortevole per i bambini e sono ridotti i rischi di malattie. Migliorando le condizioni igieniche di vita, diamo a questi poveri bambini una migliore educazione.” (p. Gundiga Jojappa)

Un valore aggiunto di questo progetto è che tutti i tecnici coinvolti nel progetto erano disponibili in zona e sono stati aiutati dalla popolazione locale. Essere del posto, ha spinto tutti a un maggior impegno: lavoravano per il bene dei loro figli! Inoltre ognuno di loro ha ricevuto il giusto compenso.

Vogliamo ancora una volta ringraziarvi sinceramente per il vostro tempestivo intervento che ha dotato la scuola di ciò che le era indispensabile. Possa il Signore benedire ogni benefattore con generosità.” (p. Gundiga Jojappa)

India Guntur Thokavaripalem 10 India Guntur Thokavaripalem 14 India Guntur Thokavaripalem 17 India Guntur Thokavaripalem 16 India Guntur Thokavaripalem 13

Dindigul (India): un pozzo per il college

India TN Dindigul 842_05È con immensa gioia e gratitudine al Gruppo India, che vi racconto della costruzione dell’impianto di acqua potabile per il College di Arti e Scienze del Sacro Cuore. L’approvvigionamento sicuro e adeguato di acqua potabile è sempre stato un problema in tutto il mondo ed è ancor più sentito nelle nazioni in via di sviluppo come l’India. Sia le aree urbane che quelle rurali soffrono di questo problema, e tra queste il villaggio di Reddiapatty nel distretto di Dindigul, nel Tamil Nadu, che ospita il College.

Brother M. Velankanni Ravi SHJ
Procuratore Generale

Continua a leggere

Shiré (Etiopia): giovani donne in azione

Shire - Meheret e Giday preparano il vassoio
A Pasqua 2014 il Gruppo India aveva lanciato un appello per una cooperativa di donne che desiderava avviare una pasticceria a Shirè (Etiopia). Ora è stato aperto un piccolo locale con bar, pasticceria e tavola calda, gestito dalle donne della promozione femminile seguite dalle suore di S. Giovanna Antida. Le ragazze si stanno organizzando molto bene, suddividendo i compiti tra parecchie di loro.
5x1000 lungo_01

Continua a leggere

Purnea (India): installato il nuovo generatore!

Generatore PurneaVi ricordate i bambini di Purnea (Bihar, India) che desideravano sfruttare anche le ore serali per lo studio? Al loro rientro dopo le vacanze estive troveranno il generatore installato e la discontinuità dell’erogazione della corrente elettrica non sarà più un problema!

Noi tutti sappiamo quanto sia importante che i ragazzi studino dopo le lezioni per completare i compiti e ripassare le varie materie. Ora tutto ciò è possibile grazie al vostro supporto, giunto sotto forma di un generatore.

La comunità dell’ostello “St. Peter’s Boys” vi augura una buona salute e la diocesi di Purnea vi è veramente grata per il vostro amore e aiuto.

Con le mie preghiere e benedizioni, sinceramente vostro
Mons. Angelus Kujur s.j.
(Vescovo di Purnea)

Khammam (India): costruite le toilette

Khammam toilette_2Ora la vita a Mahadevapuram (nella diocesi di Khammam) è più bella! La costruzione delle toilette ha migliorato le condizioni di tutti: donne e ragazze non devono più recarsi nei campi di notte, temendo violenze; malati e anziani possono espletare i loro bisogni vicino casa; il cattivo tempo non rende il tutto ancora più difficile…

Questo successo è il frutto dell’appello lanciato con la circolare di Pasqua 2017 e poi rilanciato qui sul sito. Il grido di aiuto è stato prontamente e generosamente raccolto da tanti amici, che il vescovo Paul Maipan ringrazia calorosamente. La sua lettera racconta la necessità di spiegare i motivi di questo progetto, la difficoltà della scelta del villaggio e poi delle famiglie da beneficiare (alla fine si sono preferiti i più poveri),  la riluttanza degli uomini e l’entusiastica adesione delle donne, l’orgoglio con cui alla fine le famiglie hanno partecipato alla spesa (ognuna secondo la propria disponibilità).

Khammam toilette_1Per poter eseguire i lavori è stato necessario formare alcuni muratori, dando loro anche rudimenti di idraulica. Le toilette sono estremamente semplici e spartane, ma ognuna è collegata a una fossa biologica, migliorando le condizioni igienico-sanitarie del villaggio: sono già diminuiti i casi di malattia dovuti alla mancanza di questi basilari sevizi.

Grazie ancora di cuore a tutti!

 

Bouar (RCA): un pozzo per le scuole

RCA pozzo Bouar_06Le suore di S. Giovanna Antida hanno “ereditato” la missione di Bouar (Rep. Centrafricana) da un’altra congregazione da circa cinque anni. Ma tutto era in condizioni piuttosto “pietose” e quindi un po’ da “rimettere su”, da “ricostruire” e riavviare. Un passo importante è stata la costruzione di un pozzo a servizio delle scuole.

Il Centro Nutrizionale di Goundi (Ciad)

874 Ciad Goundi_18Ogni giorno nel Centro Nutrizionale di Goundi, gestito dalle Suore della Carità di S. Giovanna Antida, circa 80/90 bambini malnutriti ricevono cibo adeguato alla loro condizione, medicine e cure. Chi guarisce lascia il posto ad altri bambini che il vicino ospedale dichiara in stato di malnutrizione.

E ci sono anche circa 25/28 piccoli orfani di mamma. Quando una mamma muore di parto o di malattia, i bambini  sono accolti nel Centro, insieme a una nonna o a una sorellina o fratellino più grandi. Qui ricevono latte e cure fino a circa due anni di età, poi potranno rientrare nella loro famiglia e crescere nel villaggio d’origine.

Ecco che cosa ci scrive sr Bernadette, responsabile del Centro… Continua a leggere

Centrafrica: sala studio a Bouar

La sala studio per il foyer “Nemesia” è ormai una realtà. Grazie a quanti hanno reso possibile questo grande gesto di generosità verso ragazze in difficoltà ma con una grande voglia di riscatto! Continua a leggere

India: impianto acqua potabile a Turpupalem

India AP Turpupalem 1Completato l’impianto per l’acqua potabile a Turpupalem, per il quale avevamo lanciato un appello nell’Autunno 2015. Questa è una delle più grandi parrocchie della diocesi di Guntur (Andra Pradesh, India), in una zona arretrata dal punto di vista sociale ed economico e gli abitanti fanno parte delle caste basse o dei tribali, comunità marginalizzate dalla società. Uno dei grandi problemi del villaggio era avere acqua potabile: l’acqua disponibile era contaminata da sostanze chimiche nocive alla salute, soprattutto per i bambini e ragazzi nell’età della crescita. Da qui l’idea della costruzione di un impianto di acqua minerale per fornire alle persone acqua potabile in grado di migliorare la salute dei loro famiglie ed i bambini.

Siamo ora lieti di trasmettere il grazie della comunità con un breve resoconto del progetto e dei suoi risultati.

Vi siamo eternamente grati per aver finanziato il progetto che consente a 2.500 famiglie un facile accesso all’acqua potabile che non solo migliorerà il livello della loro salute e dell’igiene ma della loro condizione di vita sotto ogni aspetto. Le donne, che avevano l’incarico di procurare l’acqua alla famiglia percorrendo lunghe distanze, ora hanno l’acqua disponibile vicino a casa; le energie e il tempo risparmiato sono devolute ad attività che migliorano le finanze domestiche.

(Fr. K. Rayapu Reddy)

Continua a leggere