Progetti realizzati

Centrafrica: sala studio a Bouar

La sala studio per il foyer “Nemesia” è ormai una realtà. Grazie a quanti hanno reso possibile questo grande gesto di generosità verso ragazze in difficoltà ma con una grande voglia di riscatto! Continua a leggere

India: impianto acqua potabile a Turpupalem

India AP Turpupalem 1Completato l’impianto per l’acqua potabile a Turpupalem, per il quale avevamo lanciato un appello nell’Autunno 2015. Questa è una delle più grandi parrocchie della diocesi di Guntur (Andra Pradesh, India), in una zona arretrata dal punto di vista sociale ed economico e gli abitanti fanno parte delle caste basse o dei tribali, comunità marginalizzate dalla società. Uno dei grandi problemi del villaggio era avere acqua potabile: l’acqua disponibile era contaminata da sostanze chimiche nocive alla salute, soprattutto per i bambini e ragazzi nell’età della crescita. Da qui l’idea della costruzione di un impianto di acqua minerale per fornire alle persone acqua potabile in grado di migliorare la salute dei loro famiglie ed i bambini.

Siamo ora lieti di trasmettere il grazie della comunità con un breve resoconto del progetto e dei suoi risultati.

Vi siamo eternamente grati per aver finanziato il progetto che consente a 2.500 famiglie un facile accesso all’acqua potabile che non solo migliorerà il livello della loro salute e dell’igiene ma della loro condizione di vita sotto ogni aspetto. Le donne, che avevano l’incarico di procurare l’acqua alla famiglia percorrendo lunghe distanze, ora hanno l’acqua disponibile vicino a casa; le energie e il tempo risparmiato sono devolute ad attività che migliorano le finanze domestiche.

(Fr. K. Rayapu Reddy)

Continua a leggere

Ujani (Karnataka): pannelli solari in opera

India Karnataka pannelli acqua calda per ostelloA Pasqua 2016 abbiamo lanciato l’appello delle Suore della Regina degli Apostoli per l’installazione di pannelli solari per ovviare ai problemi della fornitura elettrica, limitata e irregolare. Le suore hanno una scuola e un ostello a Ujani, nell’estremo nord del Karnataka (distretto di Bidar, praticamente al centro dell’India); inoltre hanno una scuola di cucito per la promozione della donna.

I pannelli solari sono stati installati e abbiamo ricevuto una lettera di ringraziamento accompagnata da alcune foto dell’opera realizzata e di chi ne beneficia.

Nessuno è più caro in questo mondo di qualcuno che alleggerisce il peso di un altro.

Continua a leggere

Etiopia: costruzione cappelle

Etiopia Omorati_3A più riprese dall’Etiopia ci sono giunte richieste di aiuto per la costruzione di cappelle (circolare di Natale 2012, appello del dicembre 2013); tutte quelle per cui ci eravamo impegnati sono ora in funzione, con grande gioia della popolazione e dei parroci. Le cappelle sono tutte semplici e sembrano misere confrontate con le nostre chiese, ma sono centri polifunzionali e punti di aggregazione. Ecco le foto delle ultime due cappelle ultimate e il grazie di un parroco:

I cristiani di Bokeshoya vi ringraziano calorosamente per il vostro aiuto nella costruzione della nuova cappella. Sono tutti veramente felici e pregano per voi.

Grazie mille
 Abba Berhanu Dana

Alcune delle cappelle sono state costruite grazie a singole donazioni, altre con il contributo di tante piccole offerte; ma come sempre grazie a tutti gli amici che hanno sostenuto questo progetto!

Etiopia Omorati_1 Etiopia Omorati_2 Etiopia Omorati_4 Etiopia Bokeshoya_7

Bongaralabeedu, Guntur: ricostruita la scuola

India AP Bongalralabeedu_05Bongaralabeedu è uno slum della municipalità di Guntur (Andhra Pradesh) la cui popolazione appartiene alle caste inferiori, i poveri tra i poveri, marginalizzati dal punto di vista sociale, economico ed educativo. Si tratta per la maggior parte di lavoratori a giornata: agricoltori, fattorini, imbianchini, conduttori di risciò, muratori… che faticano a sbarcare il lunario e non possono pagare per far studiare i loro figli, anzi spesso li mandano a lavorare, a volte presso i loro creditori. La scuola era in pessimo stato, il tetto stava crollando e questo creava grandi disagi soprattutto nella stagione delle piogge. Con l’aiuto del Gruppo India la struttura è stata ricostruita e il 12/9/16 è stata inaugurata la nuova scuola con 3 grandi aule per accogliere 220 bambini.

I lavori per la ricostruzione hanno coinvolto tutta la comunità: bambini, insegnanti e genitori hanno partecipato al progetto formando comitati, procurando il materiale di costruzione, aiutando ognuno secondo le proprie possibilità.

Nepal: aule prefabbricate per continuare gli studi

nepal-prefabbricato1Le generose offerte ricevute per il Nepal dopo il nostro appello nella circolare Estate 2015 e sul sito sono state inviate alla scuola San Saverio a Godavari, gestita dai Gesuiti. Questi fondi sono serviti a far fronte alle prime emergenze e poi a costruire un prefabbricato che ospita 6 aule scolastiche, in sostituzione di quelle distrutte dal terremoto, in modo da poter continuare l’attività scolastica. L’intervento è stato tempestivo, ma solo ora possiamo mostrarvi alcune foto e trasmettere il grazie ricevuto.

 Godavari è un villaggio a 15 km da Kathmandu, dove il governo nel 1952 mise a disposizione dei gesuiti un terreno, alcuni vecchi edifici e stalle per cavalli. In breve tempo qui sono sorte una scuola e una struttura residenziale con convitto che oggi ospita 250 ragazzi. La scuola accoglie ragazzi di famiglie di buon livello sociale, ma anche un considerevole numero di ragazzi poveri per incoraggiarli a studiare e costruirsi un futuro.

Continua a leggere

Pozzi in Bihar

il pozzo di Buxar

il pozzo di Buxar

Nell’estate del 2014 avevamo raccolto l’appello del vescovo mons. Sebastan Kallapura per la costruzione di due pozzi nella sua diocesi, a Buxar e Belaon. Ora i due pozzi sono attivi e possiamo condividere la gioia di queste due parrocchie.

Le missioni di Buxar e Belaon della diocesi di Buxar (Bihar, India) ringraziano il Gruppo India per la generosa assistenza nello scavo dei due pozzi. In poche parole, non avremmo l’acqua senza l’aiuto del Gruppo India. Grazie Gruppo India per la tua tempestiva assistenza.

Il progetto dei pozzi era di primaria importanza per questi due posti, sia per avere acqua potabile che per l’irrigazione. Gli abitanti e soprattutto i bambini sono estremamente felici di avere l’acqua che è fonte della loro vita e li sostiene nella crescita. L’acqua pura e potabile era un sogno per questi bambini, perché il vecchio pozzo, poco profondo, era contaminato e l’acqua conteneva arsenico. Questo progetto è un’ancora di salvezza per i nostri bambini, per lo staff e tutti gli abitanti che vengono in questi luoghi per l’acqua. Ogni pozzo donato dal Gruppo India consente a migliaia di persone di estinguere la propria sete ogni giorno e lo farà ancora negli anni futuri. Non è un miracolo? Non è salvare delle vite? Grazie al Gruppo India noi abbiamo profonde e buone sorgenti d’acqua sia a Buxar che a Belaon. Continua a leggere

Animali domestici nel Wolaita (Etiopia)

15/12/2016: Questo progetto, già realizzato, è stato rilanciato nella circolare di Natale 2016 per acquistare altri animali e aiutare altre famiglie, rimaste in attesa! (codice progetto 805C)
Soddo_3

Abba Marcello vive a Soddo in Etiopia da molti anni. È un vecchio amico del Gruppo India che già sostiene il suo progetto “Città dei ragazzi sorridenti”, dedicato all’accoglienza dei bambini di strada e a un percorso per il loro reinserimento nella società che passa attraverso la scuola, lo sport, l’apprendistato e soprattutto la vita in comune e il rispetto delle regole.

Nell’Autunno 2015 abbiamo raccolto il suo appello per un nuovo progetto: comprare degli animali per le famiglie povere del Wolaita, la regione in cui opera. Con l’aiuto del Gruppo India ha potuto acquistare e distribuire un buon numero di animali: 86 pecore, 25 buoi e 15 mucche. Animali che saranno fonte di cibo e reddito per le famiglie che le hanno ricevute in cambio di un piccolo contributo economico. Abbiamo ricevuto una sua lettera di ringraziamento: Continua a leggere

Ospedale di Ngaoundal

Ngaoundal inaugurazioneL’ospedale di Ngaoundal, costruito anche con il supporto del Gruppo India, è in funzione! Il 1° aprile 2016 è stato inaugurato, con la visita delle autorità, e il 4 aprile ha iniziato ufficialmente l’attività. Il 28 aprile c’è stato il primo intervento chirurgico, eseguito con la collaborazione di un medico italiano, impegnato in un periodo di volontariato. È una grande soddisfazione per le Suore della Carità di S. Giovanna Antida che hanno sempre creduto nella necessità di quest’opera e nel supporto della Provvidenza che si è manifestata tramite l’aiuto di tanti amici, del Gruppo India e di tante altre associazioni. Nessuno avrebbe potuto da solo costruire un intero ospedale, ma l’aiuto di tanti ha reso questo sogno una realtà.

Il grazie delle Suore e soprattutto di quanti hanno già beneficiato di questa struttura o che sanno che potranno usufruirne in caso di bisogno, giunge attraverso questa buona notizia e le foto che testimoniano la realizzazione del sogno.
Continua a leggere

Emergenza Siria e Libano

SL Baskinta 1Nella circolare dell’Estate 2015 avevamo pubblicato l’appello delle suore di Santa Giovanna Antida, ora riceviamo il loro grazie per l’aiuto inviato insieme alla descrizione della situazione di questi paesi.

Nella mia qualità di coordinatrice dei progetti sociali pastorali per Libano e Siria, vengo a esprimere con la presente la nostra gratitudine per la vostra donazione in favore dei rifugiati siriani che si sono affidati a noi. Grazie a voi, noi abbiamo migliorato le loro condizioni di vita perché la vita qui è difficile per noi libanesi come per i siriani sulla nostra terra. I nostri cuori le nostre porte sono sempre aperte per dare sollievo a questi rifugiati diventati così numerosi nel nostro paese. Ma ci troviamo davanti a difficoltà aumentate di ordine sociale, politico e finanziario“. (sr Mona Corbani) Continua a leggere